Tag

, , ,

Adoro la primavera perché è l’inizio di quel periodo dell’anno in cui se lascio una finestra aperta dieci minuti, entra Mothra. Certe volte è una falena discreta e poco invasiva, praticamente due orecchie di elefante che delicatamente sbattono le ali spalmando il mobilio contro le pareti.

Altre volte un tenero scorpione che con il suo aculeo triste ti dice “fatti uccidere per favore, oggi non ho ancora avvelenato nessuno”.

Oppure accade come stasera, che rientrando noto distrattamente da sotto il divano qualcosa che lo solleva di mezzo metro, trasformandolo in uno scivolo di un parco acquatico. Un piccolissimo ragnetto partorito da un bufalo, tutto rannicchiato nella sua adorabile fame di sangue. Quasi non si percepiscono le zampette identiche a rami di quercia.
Posso sentire i suoi pensieri, appesi nella stanza come ghirlande a Natale:

IO NON SONO QUI, AVVICINATI!
IO NON SONO QUI, AVVICINATI!
IO NON SONO QUI, AVVICINATI!
IO NON SONO QUI, AVVICINATI!
IO NON SONO QUI, AVVICINATI!

Ora, è chiaro che qualcosa va fatto, che la convivenza tra noi due non è possibile.
Per fortuna ho un sacco di amici che possono ospitarmi.
Ciao ciao, adieu, goodbye, auf Wiedersehen

L.

————————————————————————————————-

Per leggere il mio libro Mendicanti d’Autunno, una raccolta di racconti Weird, horror, fantasy, in stile “Racconti della Cripta” e “Ai confini della realtà”, su Amazon:

Libro cartaceo dei Mendicanti

Versione ebook per kindle

Per leggere un paio di racconti:

É andata via l’estate

Non è amore

Se volete leggere qualche recensione dei Mendicanti su internet, le trovate qui:
Twinsbookslovers
Goodreads
La Kate dei libri
Liberamente

Annunci