Tag

, , , ,

Sono in cucina che lavo i bicchieri quando il cielo diventa bianco.
Un’esplosione squarcia l’aria, è un tuono.
Come una valanga libera dalla catena della gravità il boato risale la collina aggredendo case e cuori deboli.
Io mi lascio sfuggire dalle mani un calice mentre finestre e muri tremano sconfitti dal terrore.
Nell’istante stesso in cui il bicchiere si disintegra sul pavimento, fuori la pioggia picchia sul terreno con tutta la sua rabbia disperata.
Salta la luce e mi ritrovo nell’oscurità.
Involontariamente faccio un mezzo passo per raggiungere il contatore ma mi blocco: istinto.
Avverto intorno a me una strana fame, un desiderio di mordere.
Sono loro, silenziosi denti di vetro che tramano nel buio; e fanno bene a tramare, perché riflettendoci, cazzo, sono a piedi scalzi.

L.

———————————————————————————————————

Per comprare il mio libro di racconti Mendicanti d’Autunno su amazon.it clicca qui

 

Annunci