Tag

, , , , , , , , ,

IMG_20140911_182238

 

 

Questo libro è stato stampato a Milano nel 1883, da “Fratelli Treves, editori”, ha bivaccato un paio di anni in un negozio di libri, e nel 1885 è stato acquistato dal padre di mio nonno, Pietro.

Da quel momento in poi ha vissuto comodamente nella libreria di famiglia, dove ha oziato fino ai primi ruggiti della grande guerra, nel 1915.

Mio nonno, uno dei ragazzi del ’99, assaggia la trincea nel 1917, ed anche se ha avuto abbastanza fortuna per ritornare vivo da due guerre mondiali, i conflitti sono stati comunque letali alle finanze della famiglia, che già intorno ai primi del novecento sono cadute in disgrazia.

Cambio casa, cambio vita.

Ma ovviamente non c’è un posto per i libri nella nuova vita, così vengono stipati in cantina, dentro a dei bauli dal 1915 fino al 1984.

Oltre a me, mio nonno e mio padre, a leggere questo libro (e gli altri) è stato mio zio Mario, che durante la seconda guerra mondiale è rimasto nascosto in uno stambugio umido e sporco per non farsi fucilare.

Il giorno murato tra i libri, con uno spiraglio di luce a tagliare in due la stanza e la notte nei campi a zappare la terra al chiaro di luna (perché le bocche erano tante e tanta era la fame).

Sopravvissuto ai rastrellamenti fascisti è morto una quindicina di anni dopo, ucciso da un pirata della strada che lo ha lasciato riverso sulla strada, a crepare di stenti in un Paese indifferente e straniero. La sua storia finisce lì, appesa nella coscienza di un assassino senza volto e senza nome.
Nel 1984 quando i miei ristrutturano la casa, i libri riemergono dalle cantine e trovano spazio nella mia stanza, e adesso vivono a ridosso delle pareti di casa mia, assieme agli altri miei libri.

Bisogna dirlo, è messo male. Ma esiste una sua copia digitale che gli permetterà di migrare da dispositivo a dispositivo per ancora molto tempo, perché il libro è la porta (e solo chi legge può capire).

Veniamo al dunque; questo libro ha attraversato un secolo di storia, è sopravvissuto al mio bisnonno, a mio nonno, a mio padre e sopravviverà a me.

E’ costato circa 2 lire e dopo 131 anni è ancora qui.

Invece, i costosi cellulari da centinaia di euro che compriamo oggi dove saranno tra 4 anni?

L.

 

 

 

————————————————————————————————-

Per comprare il mio libro Mendicanti d’Autunno su dbooks.it

Per comprare il mio libro Mendicanti d’Autunno su amazon.it

 

Annunci