Tag

, , , , , , , , ,

Tragedia quotidiana: sigarette finite.
Missione: raggiungi il tabaccaio senza morire.
Partenza, afa, arrivo, afa, ritorno.
Sono padrona di questo.
M’avvio cercando angoli d’ombra.
Striscio lungo i muri di pietra, vampira più che mai.
E nella piazza del paesello, scorgo una famigliola.
Tre marmocchi chiassosi a corsa, madre e padre davanti ad una statua.
Mammina chiama per nome i tre pargoli ubbidientissimi che, zitti e ritti come fusi, la circondano.
Mammina parla, mammina improvvisa una sapiente lezione di storia antica, mammina spiega ai nanetti, attenti e curiosi, l’essenza di quel monumento.
Ho avuto un sussulto.
Ho origliato, lo ammetto. Attardandomi sotto il sole.
Ho ascoltato questi genitori tesi nel fornire ai figli l’unica arma che ci permette di non soccombere: il sapere.
Ciò che eravamo risplende nelle frasi di una madre, e con precisione cronometrica. Preparatissima.
Che gioia.
Ero Cavour, ero Mazzini, ero Garibaldi. Ero una bellezza d’Italia. Ero.
Mi sono sentita orgogliosa: le mie radici affondano in questo sangue nobile.
Non importa l’essere stata dilaniata dal sudore. Ne è valsa la pena.
W l’Italia, dunque!
W gli Italiani!
Peccato che la famigliola di oggi fosse francese.
Francia 1 – Italia 0.

Vera Q.

———————————————-

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: L’Altro

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: Io sono morto

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: 2017 A.D.

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: La scatola di cioccolatini di Silvia… (e di altre crudeltà)

Annunci