Tag

, , , , , , , , ,

Ciò che rende sopportabile questa vita rimane un mistero.
Personalmente voto per le piccole cose.
Quelle, per me, sono un diritto inalienabile.
Il caffè appena alzati, la biancheria pulita, il naso bagnato delle mie gatte.
Tasselli minuscoli di un’esistenza che scorre.
Camminiamo attraversando istanti, sempre alla ricerca di qualcosa che ci faccia entrare nell’attimo successivo.
E allora, certuni coltivano interessi, talenti, orti e disastri.
Chi va a pesca, chi in palestra, chi trova una perversione tutta sua, e chi esagera. Qualsiasi cosa pur di dare una direttrice a questo nostro passaggio.
C’è chi mangia carta igienica, ad esempio.
Chi gommapiuma.
Chi detersivi.
Ebbene, io non considero folli queste persone.
Bensì malate della malattia che ha contagiato ciascuno di noi: il vivere.
Vivere. Assolutamente, ad ogni costo, e con un senso.
Che sia un “senso logico” è secondario.
Inconcepibili linee guida che ci mettono in allarme: i serial killer esistono. Principalmente fuori dai rotocalchi.
Ci è preclusa la comprensione, che da mania viene classificata come patologia.
La chiamiamo pazzia e la riscontriamo sempre e solo negli altri, plateale o meno non importa: noi non siamo così, mai.
Ma nasciamo con il desiderio di vivere, ammalandoci tutti.
Provate a levarmi il caffè della mattina, poi ne riparliamo.

Vera Q.

 

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: La bestia

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: L’Altro

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: Io sono morto

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: 2017 A.D.

Per acquistare il mio libro (ebook) su amazon: La scatola di cioccolatini di Silvia… (e di altre crudeltà)

Annunci