Tag

, , , , , , , , , ,

Bere mi mette sete.

Non posso farci niente. E’ fastidioso. Cerco di non pensarci, mi concentro sulle rondini che sono morte a primavera, sugli anni ’80 che vengono seppelliti ad anni alterni, sulla malinconia che è stata ingiustamente declassata a sorella minore della tristezza, su Jess Franco che è morto per sempre e che adesso se la spassa nel paradiso delle vampire lesbiche, sul povero Roy Scheider a cui serviva veramente una barca più grossa; ma tutto questo non basta, così faccio ricorso alla medicina catodica, rincaro la dose e mi sintonizzo sulle infinite ore di chiacchiere sulla politica e il destino del Paese che saturano l’etere, ingollando il mio televisore fino a farlo sembrare una zecca gonfia e pulsante ricolma di sangue (e di intestino del Paese).
Lo so, lo so, dovrei prendere un fucile a pompa e sparargli, ma se poi finisce come nella mosca e questo bastardo mi vomita sulle mani e mi lascia due orrendi moncherini? Utili per grattarsi il culo, ma se devi chiedere un passaggio come fai? Meglio adottare l’altra tecnica, quando tu fissi un insetto, lui fissa in te (e non si muove).

Molti considerano la telecamera come un occhio, sembra quasi una cosa pulita, silenziosa, distaccata, chirurgica. Invece la telecamera è una bocca, una bocca fatta ad imbuto da tritacarne che divora tutto, sempre, senza sosta, e non è distaccata e pulita, ma morde, attacca, mastica, inquina. E la Tv non è altro che il suo stomaco, il luogo dove avvengono le digestioni, dove si sprigionano i gas, dove tutto diventa un bolo destinato alla dissoluzione, parcellizzato in una pornografia cellulare che non lascia più nulla al mistero. Chi sarà il nuovo presidente della repubblica? Ma chi se ne fotte, non ditemelo, non voglio saperlo. Mettetegli un cappuccio in testa e tra sette anni svelate l’arcano, scartatelo come si scarta un regalo e vedremo se è stato uno di quelli azzeccati o uno da riciclare alla Grecia. Ma come fanno le persone a non averne abbastanza? Della televisione, della politica, della politica in televisione che si moltiplica come un virus?
Poi, prendo il mio bicchiere di vino e alla prima sorsata mi ricordo che bere mi mette sete, cazzo, aveva ragione Roy Scheider, ci serve uno Stivale più grosso.

L.

Compra Mendicanti d’autunno su Amazon

Compra Mendicanti d’autunno su dbooks.it

Annunci