Lui è la notte.

Fare una recensione su di un libro di Nietzsche è come cercare di fare una recensione sulla notte, o sull’universo, o sull’anima. Resta un fatto però, così parlò Zarathustra non è un libro per tutti. E’ difficile e pieno di insidie, parla attraverso meccanismi segreti, usa una voce diversa a secondo di chi sta leggendo, e a secondo di chi sta leggendo si ottengono risposte differenti. Il suo inchiostro è intinto nelle profondità del mondo, essiccato nell’assenza splendente di Dio, infettato dalle menzogne umane. L’unico consiglio che posso dare a chi desidera affacciarsi a questo libro, è di desistere, se non si è disposti a lasciarsi contaminare.

Annunci